Come tenere in ordine le medicine

Anche se spero che tu non ne abbia bisogno, tutti in casa abbiamo delle medicine da banco o con prescrizione. Che si tratti solo di Aspirina o che, invece, facciano parte di una terapia, ti spiegherò come tenere in ordine i farmaci e come organizzarli al meglio. Pronta a partire? Allora cominciamo!

Parola d’ordine: organizzazione

Tenere in ordine i medicinali non è un’operazione complicata, ma se ne hai diverse confezioni occorre un po’ di organizzazione.

Come step iniziale, svuota l’armadietto o il cassetto in cui tieni tutto e dividi le scatole a seconda dell’uso o della categoria del farmaco, ad esempio: da banco, con prescrizione, integratori, antidolorifici, parafarmacia (cerotti, garze…), terapie quotidiane, eccetera.

Non esiste un modo giusto o sbagliato di “classificare”, decidi in assoluta serenità tenendo conto che deve essere chiaro e semplice per te o per tutti coloro che hanno accesso all’armadietto/cassetto dei farmaci.

Prima di passare alla fase successiva, controlla le scadenze e butta via tutte le medicine che hanno superato il limite massimo di conservazione. In molti supermercati e farmacie esistono dei contenitori appositi pensati per la raccolta dei farmaci scaduti, non buttarli nel cestino dell’indifferenziata, sfrutta questa opportunità gratuita per fare  del bene all’ambiente.

Ora che hai diviso tutto in “categorie” e fatto un po’ pulizia, possiamo procedere con la fase successiva, ossia: mettere ordine!

Tenere in ordine le medicine: idee semplici ed efficaci

A seconda di quante medicine devi tenere in ordine, puoi utilizzare diversi metodi.

Il primo, consiste nel creare delle scatoline di riciclo (quelle delle merendine sono perfette) che raccoglieranno i farmaci a seconda della loro destinazione d’uso.

Ad esempio io, in casa mia, ho creato 3 diverse categorie: quella dei farmaci da banco (Aspirina, Tachipirina, Moment, ecc…), quella delle prescrizioni e, infine, i farmaci antistamici e per le allergie. In una scatolina a parte ho sistemato garze, cerotti, acqua ossigenata e termometro. Questo metodo è molto utile se hai un ripiano dedicato solo ai medicinali, magari posto all’interno di un armadio o di una dispensa.

Se, invece, possiedi un armadietto a muro in bagno o in un angolo della casa, l’operazione sarà ancora più semplice perchè dovrai limitarti ad usare ripiani diversi per le diverse categorie di farmaci.

E i cassetti? Molti hanno solamente un cassetto in cui tenere in ordine le medicine, ma non ti preoccupare: la soluzione c’è ed è molto più semplice di quello che tu possa pensare!

Come organizzare il cassetto dei medicinali

Se hai un cassetto abbastanza profondo, puoi usare anche tu il metodo delle scatoline. Puoi usare quelle delle merendine oppure quelle lunghe e strette (come quelle dei plum cake) e dividere i medicinali a seconda del loro utilizzo.

Per chi ha un cassetto non molto alto, invece, è meglio usare gli organizzatori per cassetti. Sono gli stessi che si usano per le cravatte, l’intimo o i fazzoletti e sono perfetti per tenere in ordine le medicine. Non costano molto e puoi trovarli sia nei punti vendita dedicati all’arredamento sia nei bazar di casalinghi o su internet.

TinkSky Multiuso pieghevole, 4 pezzi 14,49€ su Amazon

Consigli generali sulla conservazione dei farmaci:

I farmaci vanno tenuti in un posto fresco e lontano dall’umidità, possibilmente nelle scatole originarie complete di foglietto illustrativo. Non buttare mai via il bugiardino, perchè serve per controllare eventuali interazioni con altre medicine, contiene indicazioni importanti in caso di dimenticanza o sovra dosaggio e fornisce dettagli utili nel caso in cui si sospetti una gravidanza o si soffra di allergie.

Per quanto riguarda la disposizione, è fortemente consigliato tenere a portata di mano le confezioni che hanno una scadenza più vicina, in modo da consumarle per prime.

Infine, se hai gocce e sciroppi, controlla sempre che siano ben chiusi e metti un foglio di carta assorbente sotto il flacone, in modo da evitare macchie sul legno/compensato o truciolato.

Spero con questa guida di averti dato qualche utile consiglio su come tenere in ordine i medicinali in casa. Tu che metodo usi? Ne conosci qualcuno non elencato qui? Dimmelo in un commento!

Scritto da: Francesca L.

Blogger di professione, un lavoro difficile da spiegare alle nonne e alle suocere. Amo le serie tv, la scrittura, il make up, la nail art e la mia casa! Mi piace giocare a carte e ai giochi di società, ma detesto perdere.

Leggi tutti gli articoli di Francesca L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.