Pulire il tagliere di legno con limone e sale: ecco come si fa!

Il tagliere di legno è davvero molto utile in cucina, perché ci permette di affettare carne, verdure, salumi, ecc. in tutta comodità, senza rovinare le altre superfici, ma anche il migliore tagliere alla lunga può sporcarsi e usurarsi. Sai però che si può eseguire un’efficace pulizia del tagliere in legno usando semplicemente limone e sale? Vuoi scoprire come? Te lo spiego io in questo articolo!

Pulire il tagliere di legno con limone e sale: ecco come si fa!

C’è uno scioglilingua, che forse non conosci, che recita così:

“Sul tagliere l’aglio taglia:

non tagliare la tovaglia

La tovaglia non è aglio:

se la tagli fai uno sbaglio” 

Per quanto sia solo un modo di dire, dentro si nasconde un’assoluta verità: è sempre molto importante usare un tagliere per tritare l’aglio, appunto per non correre il rischio di rovinare la tovaglia , così da non commettere uno sbaglio!

Oltre che per la tovaglia però (e altre superfici), è opportuno preoccuparci anche di mantenere in buono stato il tagliere stesso perché, dal momento che sopra ci sminuzziamo non solo l’aglio, ma una moltitudine di cibi diversi, la superficie del tagliere può rovinarsi a causa dei micro-residui che, inosservati, si accumulano sopra e con il passare del tempo marciscono e possono provocare spaccature e piegature nel tagliere.

E non solo i rimasugli di cibo, ma anche l’umidità, è un fattore che alla lunga può portare simili danni alla superficie. Per pulire con cura il tagliere di legno, allungandogli anche la “vita”; esiste un facilissimo rimedio e completamente naturale, perché infatti prevede l’utilizzo di sale e limone. Guarda qui!

Occorrente:

  • Metà di un limone
  • Un po’ di sale grosso

Procedura:

Per prima cosa, togli dal tagliere, con un’apposita carta assorbente, le tracce di umidità e di cibo più evidenti. Quindi prendi il tagliere e passa sfregando, su un o dei due lati, il mezzo limone da solo, poi aggiungigli sopra il sale grosso e strofina per bene, intervenendo di più nei punti più sporchi.

Attendi qualche minuto perché il tutto faccia effetto, dopodiché passa il tagliere sotto acqua tiepida e asciuga un po’, poi ripeti il procedimento visto fin’ora sulla superficie dell’altro lato. Adesso è arrivato il momento di asciugare per bene il tagliere con un panno e di fargli prendere aria al fine che non rimanga più umidità. Se lo desideri, puoi passare un po’ di olio di oliva (meglio ancora olio minerale), tamponandolo con carta assorbente, con l’accortezza di farlo asciugare benissimo prima di utilizzare il tagliere.

Se la superficie del tagliere non è molto sporca ed è quindi sufficiente una pulizia più delicata, in alternativa al sale grosso puoi usare il sale fino o il bicarbonato di sodio e seguire le stesse procedure spiegate prima.

Consiglio importante: sul tagliere di legno non impiegare assolutamente prodotti chimici per la pulizia, sia perché non sono indicati e darebbero più danni che benefici, e sia per non far sì che quello che ci tagliamo sopra possa prendere il sapore del detergente usato!

Avresti mai pensato che si potesse pulire il tagliere di legno con sale e limone? L’hai già fatto altre volte o proverai a farlo? Dicci nei commenti com’è andata l’esperienza!

Scritto da: Claudio

Blogger per caso, blogger per passione. Si occupa di scrivere guide e articoli, scegliendo gli argomenti di maggiore interesse. Ama il cinema, le serie tv, i giochi di ruolo, ma non disprezza la buona cucina e le serate tra amici.

Leggi tutti gli articoli di Claudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.